top of page
Aduna vs. Arena-71.jpg

Banca Annia, un punto a San Donà

23 Ottobre 2023

La Banca Annia Padova Women porta a casa un solo punto dalla trasferta di San Donà di Piave con il Cortina Express Imoco. Le giovani padrone di casa rischiano molto, ma sono ripagate soprattutto in battuta (17 ace e 25 errori) e riescono a spuntarla in un match giocato sempre punto a punto e con continui rovesciamenti nel punteggio.


Per la Banca Annia top scorer è Romano con 15 punti (cinque a muro), ma tutte contribuiscono (dodici a testa per Biondi, De Bortoli e Gherardi).
Dopo due trasferte consecutive la Banca Annia tornerà in casa tra sette giorni con Peschiera.


Partenza equilibrata nel primo set, con M’Bra che prova l’allungo (10-7), ma San Donà che risponde subito (11-11). Le padrone di casa provano poi a loro volta il break (17-15), con Romano che pareggi (17-17). Adigwe trascina la sua squadra sul 23-19, poi Biondi riavvicina la Banca Annia (23-21), ma Visentin dà il primo set all’Imoco.

Le padrone di casa partono forte al cambio di campo, con Amaducci che chiede tempo sul 6-1. A metà parziale arriva la risposta, con il break in battuta di biondi che vale il meno uno (16-15) e il pronto pareggio di Comotti (16-16). Romano a muro e Rizzieri in battuta rovesciano l’andamento del set sullo slancio (21-16), ma nel finale San Donà si riavvicina e pareggia 23-23 con la solita Adgwe. Ci pensa De Bortoli a pareggiare il conto dei set (25-23).


Nel terzo parziale ancora De Bortoli firma il vantaggio padovano in avvio (8-3). La battuta di Adgwe (sette ace per lei) decide l’ennesimo break che porta questa volta avanti le veneziane (15-13), ma due attacchi di Romano e una battuta di Rizzieri valgono un altro sorpasso (20-18). Finale ovviamente punto a punto (Adgwe 23-23) con De Bortoli ancora decisiva nel finale (25-23 Banca Annia).


San Donà sbaglia qualcosa in avvio di quarto set, Gherardi e Comotti firmano l’8-3 iniziale. Il muro di Romano vale il 15-8, ma a quel punto tocca ancora alla battuta di Adgwe che riporta in scia le padrone di casa (18-17 Banca Annia). Nel solito finale il muro di Bacchin e due attacchi di Adgwe mandano la partita al tie break (27-25).


Nel quinto set Gherardi prova l’allungo per le padovane (8-3), ma Visentin pareggia (11-11). Nel finale la Banca Annia annulla quattro match ball alle padrone di casa, ma alla fine al quinto tentativo arriva il successo veneziano.

«Questa volta ce la siamo giocata – commenta coach Lorenzo Amaducci – Loro forse sono state più brave nei momenti chiave, nel quinto set abbiamo avuto un paio di incertezze, comunque complimenti a loro. Peccato perchè nel quarto set eravamo avanti, ma in effetti in questa categoria una giocatrice di diciotto anni che arriva a servire a 96 chilometri all’ora non è qualcosa di abituale. Con loro in trasferta storicamente facciamo fatica e credo che questo sarà un campo difficile per tutti. Tutto sommato un punto guadagnato. Per risolvere i nostri problemi l’unica soluzione è il lavoro in palestra».

GARA 3 - POST: Notizie e aggiornamenti
bottom of page