top of page
giorgione-festa.jpeg

Banca Annnia, al tie break torna il sorriso con una grande prova

20 Novembre 2023

Successo in rimonta a Castelfranco Veneto sul Giorgione.

La Banca Annia Padova Women cercava la prestazione del riscatto e questa è arrivata a Castelfranco Veneto. De Bortoli e compagne, in casa dell’unica squadra fin qui imbattuta del girone, rimontanto dallo 0-2 e vincono 15-13 al tie break dimostrando compattezza, carattere, ma anche qualità tecniche.
Decisivo il finale di terzo set, in cui sul match ball per le padrone di casa M’Bra firma tre ace consecutivi che valgono il set e riaprono la partita, ma anche la rimonta del tie break, iniziato con un 6-1 per Giorgione.


L’opposta della Banca Annia firma a fine gara 25 punti con quattro ace, De Bortoli ne aggiunge 13, undici Romano con quattro muri vincenti.

A inizio partita Giorgione prova a imporre la propria fisicità (5-2), imbrigliando gli attacchi padovani (muro vincente per l’11-6). Amaducci ferma la partita dopo l’ace del 12-6 per le padrone di casa. La Banca Annia prova a restare in scia con M’Bra e De Bortoli e sul 18-12 è time out chiamato dai padroni di casa, subito prima dell’ace di M’Bra, che poi firma anche il 19-15. Nel finale Giorgione resiste al ritorno delle padovane e chiude il primo parziale 25-19.


Più equilibrato l’avvio di secondo set (2-2 sul muro di Romano), con la Banca Annia che trova anche il vantaggio (5-3 per le padovane con De Bortoli e acnora Romano a muro). Si gioca punto a punto (8-8), con le padovane ancora avanti con gli ace di M’Bra e Biondi (11-9). Giorgione però risponde con Bellini e Pozzoni e si riporta avanti (15-13) per le padrone di casa. Biondi pareggia a muro (17-17) e De Bortoli riporta avanti la squadra (18-17). Un errore padovano e un ace lanciano ancora Giorgione che va avanti 20-18 e sullo slancio chiude 25-18 il set.


Nel terzo parziale, dopo un avvio equilibrato, il promo mini break è di Giorgione (9-6). Ancora M’Bra e Comotti riportano sotto la Banca Annia che pareggia (13-13) sull’errore avversario. Giorgione a muro allunga ancora (17-14) e Amaducci prova a fermare la partita. Comotti riporta le padovane a meno uno (19-18) e lancia un altro finale intenso. Dopo una combattuta azione Bellini conquista il match ball per Giorgione (24-22), annullato da De Bortoli. Poi sale in cattedra M’Bra: nonostante la squadra di casa chieda due tempi e il controllodi formazione l’opposta non si fa pregare dai nove metri e firma tre ace consecutivi, i primi due direttamente per terra, che regalano il set alla Banca Annia e riaprono il match.


Giorgione parte forte anche a inizio quarto set (3-1), ma la Banca Annia pareggia con l’ace di Rizzieri e passa avanti con il muro di Romano (6-5). Il parziale resta però in equilibrio (8-8). M’Bra e De Bortoli combinano per un altro break padovano (11-8) che costringe Carotta al time out. La Banca Annia continua a spingere in battuta e con l’ace di Comotti si porta avati 14-8, riuscendo poi a contenere il ritorno delle padrone di casa (18-12 Banca Annia). Sulla battuta di Adcrich Giorgione si avvicina (18-15), ma due ace Calia valgono il nuovo più sei padovano (21-15) e su errore delle padrone di casa si va al tie break (25-18).


Il quinto set vede le padrone di casa intenzionate a non perdere la propria imbattibilità stagionale (6-1 Giorgione). Le padrone di casa cambiano campo avanti di quattro lunghezze, poi Romano accorcia le distanze a muro (8-6) e un errore avversario pareggia i conti dopo l’attacco di M’Bra (8-8). Ancora M’Bra e De Bortoli a muro portano avanti la Banca Annia 10-8. Giorgione pareggia (11-11), ma l’inerzia resta padovana, con Comotti che guadagna il match ball (14-13) e poi chiude la partita da posto quattro (15-13).

«Quello che ci serviva in questo momento era una prestazione a questo livello – commenta Amaducci a fine gara – Il risultato è importante e i punti ci servono perchè rimaniamo in una posizione di classifica scomoda, ma quello che conta è la prestazione che abbiamo offerto con una squadra davvero forte. Noi siamo in grado di giocare a questo livello. Adesso dobbiamo riuscire a essere costanti a questo livello: non sarà facile perchè oggi c’era anche una componente emotiva, ma è quello il nostro obiettivo ora».

GARA 7 - POST: Notizie e aggiornamenti
bottom of page